Seattle. Sawant (CWI) eletta in consiglio comunale

Pubblicato il 15 novembre 2013 in Dal Mondo
Seattle. Sawant (CWI) eletta in consiglio comunale

E’ ufficiale: Kshama Sawant, candidata di Socialist Alternative (CWI, USA) alle elezioni del consiglio comunale di Seattle, è stata eletta, superando di stretta misura il candidato democratico Richard Conlin, in carica da ben quattro legislature. Il programma elettorale di Kshama comprendeva la richiesta di un salario minimo di 15 dollari l’ora, l’introduzione di un calmiere sugli affitti e una tassa sui grandi capitali per finanziare trasporto e scuola pubblici.

La stampa americana commenta questo risultato con una certa sorpresa. Come fa notare qualcuno gli elettori di Seattle hanno eletto Kshama 97 anni dopo l’elezione di Anne Luois Strong, ‘vicina al sindacato rivoluzionario IWW, ferma oppositrice dell’entrata i guerra degli Stati Uniti all’epoca della I Guerra Mondiale e ritiratasi a vivere in Cina dove ha avuto relazioni amichevoli con Mao’. Una settimana fa il sito di Forbes, rivista economico-finanziaria (per intenderci quella che ogni anno compila la classifica degli uomini più ricchi del mondo) pubblicava un articolo di Alex Berezow, intitolato Come è possibile che alla socialista Kshama Sawant venga permesso di insegnare economia? ‘Sarebbe come lasciar insegnare microbiologia a chi nega l’AIDS, politica internazionale a chi pensa che l’11 settembre sia stato un complotto o permettere a un creazionista di tenere un corso su Darwin’ scrive Berezow. ‘Come se l’adesione al socialismo non fosse abbastanza Sawant sostiene anche politiche distruttive come il controllo degli affitti. Una misura che può esprimersi in diverse forme, ma che, in sostanza, impedisce ai proprietari di case di decidere liberamente a che prezzo dare un appartamento ai loro inquilini’.

Sul versante opposto Kshama ha ottenuto l’endorsement del movimento Occupy locale, del sindacato dei lavoratori postali APWU e di personaggi come Tom Morello, chitarrista del noto gruppo rock Rage Against the Machine. Il suo successo viene dopo il 26% strappato un anno fa nel 43esimo Dipartimento alle elezioni della Camera dei Rappresentanti dello Stato di Washington. Mentre pochi giorni fa Ty Moore, candidato di Socialist Alternative a Minneapolis, ha perso il confronto elettorale col candiato democratico per soli 229 voti. Nel cuore di una superpotenza capitalistica come gli Stati Uniti evidentemente la crisi economica scoppiata ormai 6 anni fa ha creato un terreno fertile per le idee socialiste.

Seattle è la capitale dello Stato di Washington, ha circa 630mila abitanti ed è sede di importanti gruppi industriali (Boeing), della new economy (Microsoft, che impiega circa 30mila dipendenti, Amazon, AT&T) e commerciali (Starbucks). La sinistra italiana che piange da 5 anni perché è rimasta fuori dal Parlamento forse potrebbe porsi qualche interrogativo.

Lascia un commento

You must be Hai effituato l`acesso come Per lasciare un commento.

Mailing List

SocialistWorld

Lotta blocca vendta AMIU

GTT Torino

"

Argomenti

Sostienici

Non riceviamo fondi pubblici.
Per sostenerci puoi donare a: IT08S0760101400000094405727

Contattaci

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Scaricabili

Tutto l'archivio dei PDF scaricabili di Associazione Controcorrente è disponibile online

© Copyright 2007 - Associazione ControCorrente